31 luglio 2008

Risvegli


Poi, capita che ti svegli una mattina ed hai quarant'anni. E non riesci a capacitarti di come sia potuto succedere.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Dovresti pensare più a te stesso che agli altri!
Penso che sei sufficientemente giovane per assistere alla fine del mondo:-D
Patty

BC. Bruno Carioli ha detto...

Auguri.

Deserteur ha detto...

Grazie per gli auguri. Ci penso a me stesso, Patty, grazie. Ma sono anche stufo di questa nostra società chiusa sul privato, in cui la politica è solo un mestiere e non più una passione, mentre tutto sta andando a catafascio.

ste ha detto...

Auguri (e per rimanere nel tema del blog e del baratro privato: "da quaranta in là: dolori di qui, dolori di qua")
:-)

Deserteur ha detto...

Grazie Ste, ora sì che mi sento meglio... :-)