07 novembre 2006

La distruzione dell'Eden

Oggi "Verso il baratro" è in lutto (non solo oggi, a dire il vero). La Reuters (via Blogeko) ci informa che 1.000 oranghi sono morti a causa degli incendi che hanno devastato le foreste indonesiane. Incendi appiccati per far posto a piantagioni di palme, destinate a produrre olio da utilizzare come biocarburante nei paesi del ricco occidente. Gli oranghi in fuga dagli incendi, e affamati a causa del fatto che la foresta è bruciata, sono andati alla ricerca di cibo in zone coltivate, dove sono stati uccisi.

Per avere una sensazione dell'entità del disastro, nel 2002 si stimava che fossero rimasti solo 56.000 oranghi, e che la popolazione stesse decrescendo al ritmo di 6.000 ogni anno. Insomma, questi animali meravigliosi si stanno rapidamente estinguendo, a causa della stupidità e dell'avidità degli uomini.

Non ho mai visto un orango dal vero, ma ho visto molti documentari, e in quegli occhi miti, dolci e intelligenti, ho ravvisato ciò che noi eravamo un tempo, prima di addentare il frutto della conoscenza del bene e del male e di venire cacciati dall'Eden. Innocenti. E se noi esecriamo il serpente che spinse Eva ad assaggiare il frutto, privandoci del paradiso terrestre, cosa dovremmo pensare di noi stessi, che stiamo distruggendo il paradiso terrestre degli oranghi? Quale inferno sarà sufficiente ad espiare un tale peccato?

Farò una donazione alla Borneo Orangutan Survival Foundation. Invito i miei lettori, se possono, a fare altrettanto.

2 commenti:

yeridiani ha detto...

http://www.splinder.com/myblog/edit/post/228649

yeridiani ha detto...

Opsss scusa
http://blorum.splinder.com/post/9820128/La+fine+del+mondo..